mercoledì 11 marzo 2020

#IORESTOACASA, il tempo delle riscoperte

Ciao a tutti!

In questi giorni di “riposo forzato” volevo rendervi partecipi di cosa ho ritrovato tra le scartoffie:
-      
       -  Una bozza di racconto del 1991 che non ricordavo di aver scritto, un discreto semilavorato che posso ottimizzare divertendomi. 

   - Diari di guerra di mio padre, tanti libretti manoscritti trovati dopo la sua morte. Letture commoventi visto che risalgono al periodo più buio della seconda guerra, scritti da uno smarrito soldato di 28 anni. 
     Anche questi assolutamente da riordinare e pubblicare! 





      Stare a casa, come si può notare, ha anche molti aspetti positivi...di certo, nel "traffico" della vita"precedente" a questa emergenza, con il poco tempo a disposizione, forse ci si sarebbe persi dei    momenti unici come questi, di ricerca e di scoperta!


Avete sperimentato anche voi qualche fatto analogo ?

Saluti cordiali,
Clelia

Nessun commento:

Posta un commento

Cultura a CHIAVARI

       Cari Lettori, da oltre un mese non scrivo nulla, ma - a parziale discolpa - ho affrontato con successo un trasloco impegnativo propri...

BENVENUTI!